Lampada da tavolo per un arredamento estroso

Strane-Lampade-6

Quante volte ti sarà capitato di fare un viaggio e sentirti rapito dall’atmosfera del luogo, dai colori, dai piccoli oggetti in giro per i negozi, negli hotel o nelle case private che richiamano culture molto lontane ma chi ti piacerebbe portare con te? Bene, niente è impossibile perché basta impegnarsi e soprattutto avere un pizzico di originalità, fantasia e buon gusto per ottenere il risultato sperato. Da dove partire se non dall’illuminazione? Per chi non volesse esagerare una piccola lampada da tavolo può fare al caso proprio.

La lampada è facile da inserire in molte stanze come per esempio il salotto, la cucina o un ingresso per chi ha spazio da occupare perché oltre che riempire superfici disponibili, colora l’ambiente e crea una bella atmosfera, delicata, romantica ma soprattutto semplice per evitare complementi d’arredo sfiziosi che probabilmente non corrispondono ai propri gusti. Per qualcuno la lampada da tavolo è inutile, per altri invece è fondamentale, effettivamente è un elemento d’arredo che non può mancare per tanti motivi. Ad esempio posta all’ingresso dona una sensazione di calda accoglienza a chi entra ed esce, amici, parenti o ecc, rendendo allo stesso tempo completo l’arredamento. Mentre sia per la cucina che per il salotto la lampada può rivelarsi utile sia per la lettura, per ascoltare musica, che per un momento di relax sdraiati su un morbido divanetto o su di una poltrona senza bisogno di accendere luci aggressive e accecanti.

Come riconoscere una lampada da tavolo in stile estroso? Il materiale caratteristico è senza dubbio il legno, che sia noce, mogano o massello e per chi volesse alternare al legno un altro materiale, ci sono le lampade composte anche da metallo per un richiamo alla nostra “normalità”. Pratica ed elegante la lampada da tavolo rimane uno degli elementi d’arredo ai quali è difficile rinunciare.